App Android su Ubuntu: la nuova frontiera del modding?

App Android su Ubuntu: la nuova frontiera del modding?

Come è noto, Android è basato su un kernel linux.

In linea teorica, pertanto, ci dovrebbe essere anche una compatibilità estesa tra i 2 sistemi.

Compatibilità che però, fin’ora, nessuno aveva mai provato a sfruttare. Chi ci aveva provato si era limitato a sfruttare una macchina virtuale.

Ma è arrivata Canonical con Anbox Cloud a provare a sfruttare questa finestra.

App Android su Ubuntu: la nuova frontiera del modding?

Anbox propone diverse applicazioni Android scaricabili dal loro cloud e installabili direttamente su Ubuntu.

ubuntu-android

Grazie ad una facile manipolazione riescono a fingere che queste app siano native del sistema Linux sfruttando quindi le sue librerie per utilizzarle.

Che questo sia il punto di svolta per i modder di tutto il mondo?

Purtroppo al momento la risposta è no: Canonical offre i servizi di Anbox Cloud solo ad aziende di telecomunicazione.

-Gruppo di discussione Telegram-

Però il passo è importante: porta ad assottigliare ulteriormente la linea ormai sfocata che separa un computer da uno smartphone/tablet.

Già l’utente medio fa le stesse cose su entrambi i dispositivi, portandolo a preferire i telefoni per la comodità e la portabilità.

Uno sviluppo open source di questo progetto potrebbe invece portare l’utenza affezionata di linux ad interessarsi sempre più al mondo smartphone.

Di conseguenza potrebbero arrivare anche innumerevoli vantaggi per quanto riguarda il modding avanzato.

App Android su Ubuntu: voi cosa ne pensate?

Se la funzionalità venisse estesa a tutti gli utilizzatori dell’OS open source, o a chi magari ci si approccia per la prima volta, sarebbe una svolta incredibile.

Infatti Linux e tutte le sue distribuzioni sarebbero molto più “user-friendly”, e con un parco applicazioni immenso!

Fixialo News