Come recuperare file cancellati PC: basta usare EaseUS

Come recuperare file cancellati PC: su Windows basta usare EaseUS

Quante volte ci è capitato di andare a cercare qualche file sul PC per poi renderci conto che è stato vittima di una nostra pulizia o, peggio, di una corruzione?

Personalmente più di una volta!

Ma con EaseUS Data recovery ho potuto porre rimedio in diverse circostanze!

Come recuperare file cancellati PC: EaseUS Data recovery

N.B. Fixialo non è responsabile per eventuali danni e/o malfunzionamenti dei vostri dispositivi.

EaseUS Data Recovery è un semplice programma per pc con il quale, nella maggior parte dei casi, potrete recuperare i file persi.

Ma vediamo subito come poterlo fare.

-Gruppo di discussione Telegram-

EaseUS Data Recovery: come installarlo

Innanzi tutto scaricate EaseUS cliccando su scarica gratis per la versione di prova.

Successivamente potrete acquistare la licenza per attivarlo una volta finita la prova.

Quindi, una volta ultimato il download, apriamo il file appena scaricato e procediamo con l’installazione come mostrato nelle immagini.

Ultimata l’installazione togliamo la spunta nella seconda casella e premiamo su completa.

Ora, se avete acquistato la licenza, vi basterà premere su “Activate” in alto a destra ed inserire il codice che vi è stato inviato nella finestra che si apre e premere su “Activate”.

Nel caso invece stiate usando la versione di prova, potete evitare questo passaggio.

Ecco fatto: abbiamo installato il programma ed ora è pronto all’uso.

Come utilizzare EaseUS Data Recovery

Ora ci basterà aprire il programma per poter facilmente scansionare la memoria e trovare i file perduti.

Nel mio PC, al primo avvio aveva anche già identificato i file “persi” in seguito ad un backup e formattazione eseguita tempo addietro.

Io userò proprio quel vecchio residuo di un format per mostrarvi il funzionamento, mentre a voi basterà selezionare il disco sul quale eseguire la scansione per procedere. Oppure, cliccando su “Specify location“, potete scegliere la cartella specifica dove avverrà la scansione.

Ora basterà premere su “Scan” e si avvierà la scansione.

Una volta terminata la scansione avrete nel menu laterale a destra i vari file trovati raggruppati per tipo di file in modo da semplificare la ricerca. Però questi file saranno poi elencati nell’ordine nel quale essi sono stati trovati senza ulteriori dettagli.

Quindi, indirizzare il programma sulla cartella dove cercare nel passaggio precedente semplifica di molto la nostra ricerca dei file perduti.

Ora, per recuperare i file, ci basterà selezionare quelli nel formato che ci interessano (nel nostro caso sono file mp3) e scegliere recover scegliendo poi dove salvare i suddetti file.

Una volta finito ci si aprirà la cartella che avevamo scelto e da lì potremmo cercare nei file recuperati quelli che ci interessano.

Ecco fatto: ora non avrete più problemi di file persi.

Quindi potete fare pulizia senza dovervi preoccupare troppo di quello che pulite. Certo, un backup, sia fisico che cloud, è sempre consigliato per essere sicuri, ma almeno ora sapete come sopperire alla perdita accidentale di dati.

Guide by Fixialo