Guida Root Android

Guida Root Android: piccole informazioni per il modding “corretto”.

Se state leggendo questa guida, è perchè volete approcciarvi al modding dei dispositivi Android, o più semplicemente perchè vi stiamo simpatici!

Optiamo per la seconda opzione, ma ovviamente scherziamo!

L’intento delle nostre guide è quello di fornirvi quante più informazioni possibili, e soprattutto corrette!

Dopo avervi “deliziato” con la nostra Guida sul Bootloader Android, abbiamo deciso di stilare una sorta di “istruzioni” sul root Android.

Guida Root Android: scopriamo insieme i vantaggi e gli svantaggi

Senza prolungarci in ulteriori chiacchiere vi lasciamo alla nostra guida informativa!

Cos’è il root

Il root è un procedimento che consente di ottenere l’accesso senza limiti al sistema e di poterlo modificare a piacimento, non solo lato software, ma anche lato hardware, andando ad esempio a modificare le prestazioni del nostro processore.

Perché fare il root

I permessi di root su android offrono molti vantaggi, come avere accesso ad alcune app con funzionalità avanzate che per funzionare richiedono il root o che venivano nascoste per incompatibilità col nostro telefono, oppure disinstallare le app installate dal produttore e non rimuovibili altrimenti.

–Gruppo di discussione Telegram–

 

Inoltre la personalizzazione del nostro sistema Andoriod raggiunge un altro livello, consentendoci di modificare i file di sistema, oppure di fare overclock dell’hardware per avere un telefono scattante o downclock per risparmiare batteria o ancora bilanciarli in modo da avere prestazioni massime mentre si gioca e ridurle al minimo e salvare batteria mentre si mandano messaggi o si naviga il web.

Root e problematiche

La prima problematica da citare è il rischio della sicurezza del dispositivo: se un’app chiede i permessi di root, specialmente se installata al di fuori del play store, prima di concederglieli è bene informarsi a dovere sull’app, onde evitare comportamenti dannosi per il nostro sistema.

Inoltre il root invalida la garanzia, anche se ci sono diversi metodi per rimuovere il root e ripristinare il sistema originale, ripristinando così anche la garanzia.

Alcune app per pagamanti invece non funzionano su dispositivi con root per motivi di precauzione per quanto detto nella prima problematica, anche se è possibile nascondere a queste app il fatto che sul sistema è stato eseguito il root.

Se la nostra guida vi è piaciuta, vi invitiamo a dare una lettura alla nostra sezione dedicata alle guide android.

Se invece siete interessati ad effettuare il root sui vostri dispositivi Xiaomi, vi consigliamo di leggere la nostra guida su come effettuare il root sui dispositivi Xiaomi.