Ufficiale Redmi K20, K20 Pro, RedmiBook 14 e Redmi 7A

Ufficiale Redmi K20, K20 Pro, RedmiBook 14 e Redmi 7A

Dopo tanta attesa, e diversi rumors, oggi sono stati presentati i nuovi top di gamma di Redmi, azienda sub-brand di Xiaomi.

Tutto questo avviene a qualche giorno di distanza dall’annuncio ufficiale delle 10 milioni di unità vendute della serie Redmi note 7.

Ufficiale Redmi K20 e K20 Pro: i nuovi flagship killer!

ufficiale-redmi-k20-k20pro

Con i nuovi K20 e K20 Pro, Redmi si rivolge ad un’altra fascia di utenza, considerando questi dispositivi come veri flagship killer.

Redmi K20 e K20 Pro: i gemelli diversi della costola di Xiaomi

Nello specifico, il vero top di gamma è il Redmi K20 Pro che dispone di un SOC  Qualcomm Snapdragon 855 coadiuvato da 6 o 8 GB di RAM LPDDR4x 2133MHz Dual Channel.

I tagli di memoria interna sono di 64/128/256 GB UFS 2.1 e non sarà possibile effettuare espansione di memoria tramite SD.

La GPU è una Adreno 640, già vista sul dispositivo di punta di Xiaomi Mi9.

Sul gradino immediatamente inferiore a livello di scheda tecnica si colloca il Redmi K20 che può contare su un SOC Snapdragon 730 e 6 GB di RAM LPDDR4x 2133MHz Dual Channel. I tagli di memoria disponibili sono 64 o 128 GB UFS 2.1 non espandibili e la GPU è una Adreno 618.

Finalmente ufficiale Redmi K20 e K20 Pro

Per entrambi i dispositivi lo schermo è dotato di un display AMOLED da 6,39 pollici con rapporto di forma 19,5:9 e risoluzione Full-HD+ (2340 x 1080 pixel 403 PPI) La luminosità dello schermo è di 600nit (HBM) / 430nit (TIP) con rapporto di contrasto 60000: 1 (Min) e garantisce un’ampia gamma di colori di visualizzazione NTSC 103,8% (TIP).

È presente il supporto display HDR. Il display è protetto da un vetro Corning Gorilla Glass di quinta generazione (il mi9 conta su quello di sesta generazione).

Non è presente il tanto discusso “notch” e le cornici sono ridotte al minimo grazie alla fotocamera frontale da 20MP in grado di scomparire velocemente (0.8 secondi secondo l’azienda) nel corpo del telefono attraverso un meccanismo automatico a scomparsa.

Le dimensioni sono:

  • Altezza: 156,7 mm
  • Larghezza: 74,3 mm
  • Spessore: 8,8 mm
  • Peso: 191 g

La fotocamera posteriore è dotata di 3 sensori:

  • uno principale da 48MP (apertura F/1.75),
  • uno grandangolare da 13MP (f/2.4)
  • e un teleobiettivo da 8MB (f/2.4).

ufficiale-redmi-k20-camera

I sensori principali sono differenti fra i due modelli: sul K20 Pro troviamo il Sony IMX586, sul K20, il Sony IMX582.

Il sensore principale, supporta riprese video in super slow motion a 960fps, permette di scattare foto in modalità notturna, in modalità ritratto e con zoom ottico 2x.

In definitiva il comparto fotografico è simile al fratellino minore del Mi 9, il Mi 9 SE.

–Gruppo di discussione Telegram–

Il pannello posteriore è in vetro e nasconde una batteria da 4000 mAh con supporto alla ricarica rapida Quick Charge 4 a 27W per la variante Pro e a 18W per il modello base.

Per quanto riguarda il GPS troviamo il GPS DUAL solo per k20 Pro, in SINGLE sul K20. La ricarica e la connettività dati è affidata ad una porta Type-C.

E’ presente il jack audio e la connettività NFC. Nessuna certificazione di impermeabilità, assente anche la ricarica wireless e la connettività ad infrarossi.

Recensione Xiaomi Mi 9

Per quanto riguarda le bande di rete disponibili abbiamo:

4G:

  • LTE FDD: B1 / B3 / B5 / B7 / B8
  • LTE TDD: B34 / B38 / B39 / B40 / B41
  • Nota: LTE B41 (2535 – 2655 120 MHz)

P.S. probabilmente verrà lanciata a breve anche la variante Global con banda 20!

Recensione Xiaomi Mi 9 SE

3G:

  • WCDMA: B1 / B2 / B5 / B8
  • TD-SCDMA: B34 / B39
  • CDMA EVDO: BC0

2G:

  • GSM: B2 / B3 / B5 / B8
  • CDMA 1X: BC0

Redmi ha pensato a coloro che amano giocare con il proprio smartphone e che attraverso la modalità Game Turbo 2.0, potranno usufruire di prestazioni ottimizzate per la sessione di gioco. Inoltre, sarà disponibile in commercio un gamepad al costo di 179 yuan (circa 23 euro).

I dispositivi saranno disponibili in Cina in tre colorazioni Flame Red, Glacier Blue e Carbon Black.

Nello specifico, il K20 Pro sarà disponibile dal 1 Giugno con i seguenti prezzi

  • 2499 yuan (323 euro circa) per la configurazione 6/64 GB.
  • 2999 yuan (388 euro circa) per la configurazione 8/256 GB.
  • 2599 yuan (336 euro circa) per la configurazione 6/128 GB.
  • 2799 yuan (362 euro circa) per la configurazione 8/128.

Il K20 sarà invece disponibile dal 6 Giugno con i seguenti prezzi:

  • 199 yuan (258 euro circa) per la configurazione 6/64 GB.
  • 2099 yuan (271 euro circa) per la configurazione 6/128 GB.

 

Ufficiale Redmi K20 e K20 Pro: questi dispositivi andranno a contrastare il Mi9 e il Mi9 SE?

Diteci la vostra opinione nei commenti!

Ufficiale anche Redmi 7A

A margine dell’evento è stato presentato anche il Redmi 7A, che va a coprire la fascia entry-level dell’azienda sub-brand di Xiaomi.

Il dispositivo è dotato di un hardware base ma probabilmente le prestazioni saranno soddisfacenti grazie al grande lavoro di ottimizzazione già apprezzato sui precedenti modelli.

redmi-7a

Ci troviamo di fronte ad un dispositivo con SOC Qualcomm Snapdragon 439 coadiuvato da 2 o 3 GB di ram a seconda della versione. La GPU è una Adreno 505.

I tagli di memoria sono da 16 /32 GB espandibile (con microSD fino a 256 GB) e le fotocamere sono da 13MP (posteriore) e da 5MP (anteriore).

La batteria è da 4.000mAh che dovrebbe garantire l’ottima autonomia già riscontrata sui modelli precedenti.

Il Redmi 7A debutterà in Cina il 6 giugno ad un prezzo di circa 70€ per la versione da 16 GB e di circa 77€ per quella da 32 GB.

Ufficiale RedmiBook 14: il laptop per tutti

ufficiale-redmi-notebook

 

Al termine dell’evento è stato presentato anche il PC portatile RedmiBook 14 che entra direttamente in concorrenza con diversi dispositivi sul mercato, in particolar modo con i Magicbook di Huawei.

Il RedmiBook 14, ha un peso di 1,5 Kg ed uno spessore 17,95 mm.

Può contare su un processore Intel 17 8565U a 4,60 GHz coadiuvato da 8GB di Ram e un SSD da 512 GB.

Sono state presentate anche due versioni con processore Intel I5, 8Gb di Ram e 256/512Gb di storage SSD.

La scheda grafica è una GeForce MX250, non particolarmente adatta per il gaming ma più che sufficiente per garantire una ottima esperienza d’uso nei più consueti utilizzi.

redmibook-14

Dal punto di vista della connettività troviamo oltre all’alimentazione, una porta HDMI. 2 USB 3.0 sul lato sinistro e una USB 2.0 oltre all’ingresso audio 3.5mm sul lato destro.

Durante l’evento è stata mostrata una comparativa sulla superficie delle griglie di areazione, aumentata per migliorare il raffreddamento, del 25% più efficiente rispetto a MagicBook 14″ di Huawei.

Sicuramente Redmi, con la gamma di prodotti presentati oggi è entrata in fasce di mercato ancora inesplorate, nelle quali la concorrenza è abbastanza agguerrita.

Solo il tempo ed i dati di vendita potranno dire se riuscirà a confermare il successo già raggiunto e consolidato nelle fasce medie ed entry-level del mercato.