Ufficiale Xiaomi Mi A3: un device nato vecchio?

Ufficiale Xiaomi Mi A3: il telefono dell’estate che sa già di “vecchio”!

Da poco si è conclusa la presentazione del nuovissimo Xiaomi Mi A3, e noi di Fixialo abbiamo avuto l’occasione di provarlo in anteprima.

Come al solito Xiaomi non si smentisce, e realizza presentazioni in grande stile, con una cura dei dettagli impeccabile.

Il nuovo dispositivo a primo impatto può piacere e interessare, e anche parecchio.

Ma ci sono alcuni aspetti che ad alcuni faranno storcere un pò il naso.

–Gruppo di discussione Telegram per richieste, coupon e supporto–

ufficiale-xiaomi-mi-a3-display

Ufficiale Xiaomi Mi A3: un degno erede della serie Android One?

Andiamo a scoprire questo Xiaomi Mi A3 nella nostra brevissima anteprima!

Xiaomi Mi A3: scheda tecnica

Il nuovo Xiaomi Mi A3 monta un processore un Qualcomm Snapdragon 665, affiancato da una GPU Adreno 610 e 4GB di RAM LPDDR4X.

Troviamo una batteria da ben 4.030 mAh con supporto alla tecnologia di ricarica rapida, Qualcomm QuickCharge 4.0 (fino a 18W).

 

ufficiale-xiaomi-mi-a3-confezione

 

Come reparto fotografico ritroviamo come sensore principale il Sony IMX586 da 48 MPX, affiancato da un sensore grandangolare da 8 MPX e una camera TOF da 2 MPX per i dati sulla profondità.

Invece, frontalmente, monta un sensore Samsung da ben 32 MPX.

 

ufficiale-xiaomi-mi-a3-camere

 

I due tagli di memoria che potremo scegliere in fase di acquisto sono 64 o 128 GB, con il supporto a schede MicroSD fino a 256 GB.

Per quanto riguarda il display abbiamo un pannello AMOLED da 6.088″ con lettore dell’impronta integrato, ma solo a risoluzione HD+, ovvero 720p!

Prezzo

Il Mi A3 sarà disponibile a partire da 249.90€, andandosi ad incastrare esattamente tra il Redmi Note 7 e il Mi 9T nella line up di quest’anno.

-Preordina ora il nuovo Xiaomi Mi A3 a soli 234,90€  (con coupon MENO5_FIXIALO) con spedizione da Italia, a partire dal 26/07-

Analisi sul device

La serie di Xiaomi in collaborazione con Google torna ad avere un solo dispositivo in questa iterazione.

Ciò non significa che la maggior concentrazione di risorse su un unico telefono anziché due abbia portato delle migliorie sostanziali.

Anzi…

Il processore è un piccolo upgrade dello Snapdragon 660 che montava il Mi A2 e la batteria è la stessa del Mi A2 lite.

La RAM è rimasta invariata e ha mantenuto il jack per le cuffie dalla versione lite dello scorso anno.

 

 

Resta anche la porta  Type-C ereditata dal Mi A2. E, ovviamente, abbiamo il software Adroid One di Google, che per molti è una discriminante importante.

 

 

Insomma, fino a questo punto, il nuovo Xiaomi Mi A3 sembra essere un Frankenstein dei modelli dell’anno passato, che prende il meglio da ognuno.

Ma il meglio di un anno fa oggi potrebbe far storcere il naso, specialmente se allo stesso prezzo e considerando che già il Mi A2 non era un gran dispositivo.

C’è un fattore molto importante da prendere in condiserazione: il display.

Se da un lato è vero che abbiamo un display AMOLED, che porta innumerevoli vantaggi e che fa pensare ad un vero upgrade, è vero anche che abbiamo una risoluzione solo in HD+, che è IMPENSABILE AD OGGI su un telefono da 250€.

Quindi, l’unico vero aggiornamento sono le fotocamere, ma crediamo da sole non bastino a giustificare il prezzo al quale verrà lanciato sul mercato.

Ufficiale Xiaomi Mi A3: Consclusioni

Insomma, questo Xiaomi Mi A3 non osa in nulla e per portare la stessa camera principale del Mi 9, anzi sacrifica una delle componenti più importanti in uno smartphone: il display.

Questo ci porta a definire questo telefono in una sola parola: sbilanciato.

Soprattutto considerando che allo stesso prezzo troviamo lo Xiaomi Mi 9t, che è davvero un telefono da non farsi scappare!

Mentre per chi proprio non vuole rinunciare ad Android One, o a chi non piace la MiUI, consigliamo ancora il Mi A2 Lite dello scorso anno.